L’amore – ed i preparativi del matrimonio – ai tempi del Coronavirus

Nel 1985 lo scrittore Gabriel García Márquez pubblicò uno dei suoi più celebri romanzi L’amore ai tempi del colera. Oggi, dopo trentacinque anni, molte di voi stanno vivendo una meravigliosa favola d’amore anche se con alcuni imprevisti da affrontare… Ma tutto finisce bene, i protagonisti del romanzo, Florentino e Fermina, anche se dopo cinquantun anni, nove mesi e quattro giorni sono poi riusciti ad avere il loro lieto fine… Tranquille, non vi agitate! Non occorrerà tutto questo tempo prima di pronunciare l’emozionante “sì” davanti al vostro principe azzurro.

Quindi fate un bel respiro, prendete una bella tazza di tè, degustate un delizioso dolcetto e preparatevi ad affrontare questo periodoal meglio! In che modo? Niente di più semplice, portatevi avanti con i preparativi. Siete delle spose e nonostante il mondo si sia fermato bisogna avere tutto sotto controllo per il grande giorno. Inserire i dolcetti dopo la frase: nonostante il mondo si sia fermato bisogna avere tutto sotto controllo per il grande giorno.

Alla fine un po’ di sano riposo fa sempre bene, se poi viene altamente consigliato da esperti sanitari e politologici internazionali perché non sfruttarlo al meglio e rigenerarsi un po’ e fare il punto prima del grande tour de force? Quindi su con la vita, positività e diamoci da fare, quando ricomincerà la normalità, perché sì, ricomincerà state tranquille, saremo sommerse da un mare di lavoro e frenesia per cui è meglio portarsi avanti.

L’unica raccomandazione: rimanete a casa sul vostro divano sotto una bella copertina e iniziate a leggere prendendo appunti sul vostro wedding book. 

Prima di tutto controllate la lista degli invitati. Se per caso aveste già inviato le partecipazioni anche ai parenti lontani, verificate che siano arrivate. In che modo? Prendete lo smartphone e fatevi una bella chiacchierata… passare un po’ di tempo annunciando ai vostri cari il lieto evento è un modo per non pensare e per svagarvi la mente! Mi raccomando inviate solo un messaggio di verifica ricezione a tutta quella parte familiare che non vi sta molto a genio… in caso contrario prendete prima una bella Camomilla con molto miele!

Se avete la lista degli invitati quasi completa perché non iniziate a fare come Van Gogh? Create su un foglio bianco lo schizzo della disposizione dei tavoli inserendo le persone che si siederanno in ogni tavolo. Ricordatevi che il momento del pranzo o della cena deve essere un momento di festa e di divertimento e non la crociata del XXI secolo… Quindi attente alle diatribe, invidie e agli ex dei vostri invitati! Portatevi avanti questo dettaglio vi porterà via un bel po’ di tempo… Altro appunto: posizionate i tavoli in modo che vicino al tavolo Sposi ci siano i genitori, i testimoni e i parenti più stretti, mano a mano che ci si allontana dal vostro tavolo inserirete poi tutti gli altri inviati! 

Visto che avete tanto tempo a disposizione, iniziate anche a segnarvi le intolleranze alimentari e soprattutto se qualche vostro invitato ha delle diete alimentari specifiche, come quella vegetariana o vegana. Lo sappiamo bene che bisogna adattarsi alle situazioni, ma sappiate che gli invitati amano parlare dei matrimoni degli altri… Se voi invece li farete mangiare bene, con lo stomaco pieno tutto sarà meravigliosamente perfetto! Come si dice: in amore e in guerra non ci sono regole. Quindi diamo inizio alle strategie… anche culinarie!

Nel frattempo se siete anche incerte sul tema del tableau de mariage e il vostro lui non ne vuole sapere di darvi l’ispirazione… aprite google e date sfogo alla fantasia. Guardate anche su Pinterest, o sul nostro sito e vi troverete altre ispirazioni… Pensate ad un tema che sia vostro e vi rappresenti, sarà un dettaglio fondamentale dell’aperitivo.

Avete pensato ai libretti messa o allo svolgimento del vostro rito civile? Perché non iniziate a scegliere delle frasi che vi aggradano di più e che avete piacere che accompagnino la celebrazione? Anche in questa occasione nel caso vi mancassero le idee non dimenticate che non siamo più nell’epoca delle Dame e dei Cavalieri ma con un semplice click potete essere trasportate mentalmente su un altro universo… Quindi inseritelo nel vostro wedding plan!

Per le spose di Simmi iniziate a selezionare le frasi che creeranno il fil rouge del vostro matrimonio e chi di voi avesse scelto la confettata avete un compito molto arduo da adempiere, la scelta dei dragées e dei loro deliziosi gusti. Fragoline di bosco, Torta sacher, scorzette d’arancia ricoperte… fatevi trasportare dal dolce sapore ma mi raccomando che non vi vengano troppe voglie, bisogna stare attente alla linea! QUI qualche idea per le vostre confettate….

E’ il momento di compilare la scaletta per la musica, la vostra speciale soundtrack del matrimonio. Il matrimonio è come un film, prendetevi un’attimo per studiare la vostra colonna sonora per sottolineare i momenti fondamentali. Alcuni momenti fondamentali a cui pensare… Il corteo di ingresso in chiesa, non solo per voi ma anche per lo sposo (è un piccolo momento per lui e per chi lo accompagna all’altare). Divertitevi a selezionare i brani, ma mi raccomando chi avesse scelto una cerimonia religiosa contattate il prete chiedendo se è possibile inserire un accompagnamento musicale per l’ingresso della sposa diverso da quello tradizionale… Se non è così intransigente, è possibile che Vi dirà che Ave Maria di Shubert e Hallelujah di Cohen sono apprezzati. Se poi vedete che è un sacerdote molto tollerante potrete proporre quel motivo musicale a Voi tanto caro, basta che non sia un pezzo Hard rock da far crepare le canne dell’organo! In questo modo il sacerdote per quanto disponibile, potrebbe iniziare ad avere qualche perplessità sulla Vostra unione. E poi, l’ingresso degli sposi in location, un po’ di allegria per un’accoglienza festosa, a volte si ripete anche per l’ingresso nella sala del ricevimento. un momento fondamentale è il taglio della torta, e se avete deciso anche per gli sparkles ricordatevi una musica anche per loro, per la torta ricordatevi di selezionare 2/3 brani perché tra foto, tagli e brindisi il tempo vola! Poi iniziano i balli, un momento speciale da dedicare ai propri genitori e a voi due, non rinunciatevi! Poi inizia il divertimento, il lancio del bouquet, le dediche e non dimenticate di scegliere l’ultima ma proprio ultima canzone. Saranno le note con cui si concluderà il vostro grande giorno per iniziare la splendida avventura che vi aspetta.

Non dimenticatevi dei vostri testimoni e damigelle! I vostri angeli custodi che vi stanno supportando e sopportando in questo viaggio, meritano una piccola dedica da voi. Prendetevi un po’ di tempo e pensate alle parole da scrivere in modo che quel giorno, prima che tutto abbia inizio, ricevano in un delicato bigliettino con il vostro Grazie speciale.

Visto che siete in modalità Leopardiana ed avete il mood dello scrittore perchè non iniziate a scrivere le vostre promesse d’amore? Chi avesse optato per un rito civile o chi non volesse farsi trovare impreparato ad un caloroso invito da parte dei propri ospiti di prendere parola, è consigliato scrivere un piccolo discorso, sarebbe gradito dire un grazie a tutti i vostri ospiti dopo il brindisi del taglio della torta… Prendete un verso di una poesia o di un libro che vi rispecchia o le parole di una canzone e fatevi trasportare dalle emozioni facendo emergere i vostri sentimenti.

Sapete già dove sarà il vostro viaggio di nozze? Perché non iniziate a creare una lista su quello che vi potrà servire in valigia: crema solare, occhiali da sole, liquido contro i Mosquitos, medicine ecc. Controllate anche che non ci siano dei vaccini specifici da fare prima della partenza e come sempre verificate anche la validità del Passaporto e non solo il vostro anche quello del vostro futuro marito… spesso gli uomini non guardano questi “piccoli” dettagli!

Perché non iniziate creare o fare una lista per acquistare poi non appena potremo uscire tranquillamente da casa, al vostro kit di emergenza. Per il vostro giorno più bello vi occorrerà una borsa con tantissimi accessori che vi potranno salvare l’umore senza provocare una crisi di nervi. Iniziate già a pensare a cosa vi potrà servire e poi confrontatelo con il nostro articolo sul kit d’emergenza per la sposa in modo da verificare che non abbiate dimenticato nulla! ecco QUI tutti i componenti di un kit di emergenza sposa!

Nel caso ancora non l’aveste fatto contattate anche i possibili fornitori extra, come gli animatori bimbi, i transfer e i dog sitter. Almeno anche questo pensiero può essere spuntato!

Bisogna concedersi qualche sfizio, e perché non pensare a qualche gadget per i vostri inviati? Wedding bag, cadeau sulla mise en place, fluo party, ventagli, candy bar possono fare al caso Vostro! Intrattenere i vostri ospiti con qualche cadeaux è una regola fondamentale per avere un matrimonio non noioso…(dopo che avete finito questo articolo passate di QUI per i nostri consigli per avere un matrimonio non noioso….)

Infine se non volete essere dei tirannosauri o una nuova specie di dinosauro sgraziato nel vostro giorno più bello, tirate fuori dalla scatola le Vostre amate scarpe che vi accompagneranno quel giorno, indossatele e iniziate a camminare per casa. Mi raccomando: testa alta, collo disteso, spalle basse e che sorridono, schiena dritta, glutei tenuti e addominali contratti e se riuscite respirate! Attenzione nel caso aveste dei vicini di casa molto sensibili ai rumori, non fatevi sgridare perchè “ticchettate” con i vostri tacco 12 di Jimmy Choo a mezzanotte… non tutti capiscono le ansie di una sposa!

Ah stavo per dimenticare, se siete delle spose con la mania del controllo e volete che tutto vada alla perfezione quel giorno come gli scatti dal fotografo… potete iniziate ad esercitarvi a tenere in mano il bouquet. QUI potete trovare qualche consiglio per iniziare  a pensarci se non l’avete già fatto. È fondamentale che i fiori rimangano davanti all’ombelico e che siano sempre rivolti verso l’obiettivo. Prendete un mazzo che avete conservato della vostra Laurea, o del vostro primo appuntamento, o semplicemente potete usare un “mazzo di mestoli” o se avete un giardino grazie a cui crearvi un bouquet fai da te, basta che abbiate qualcosa tra le mani e iniziate a camminare pensando che sia giunto il vostro giorno. 

Avete preso nota di quello che dovete fare? Molto bene! Vi accompagneremo in questi giorni con i nostri post su ispirazioni, real weddings e consigli per non dimenticare nulla. Nel frattempo potete controllare QUI i vari step dell’organizzazione del matrimonio per ogni mese ed aggiornare il vostro calendario del preparativi.

Wedding planning timeline per una sposa ansiosa

Seguite gli avvertimenti, le precauzioni e i consigli trasmessi, cercate di stare a casa per quanto possibile e sfruttate al meglio il periodo di isolamento da Covid-19. ProcurateVi tante tisane, alternate momenti di relax e di svago e immergetevi nei preparativi… Perché anche l’amore ai tempi del Coronavirus può regalarvi un meraviglioso lieto fine! E ricordatevi che  Tutto andrà bene. 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.